Come funzionano le porte logiche e come simularle nel linguaggio C++

Naviga SWZ: Home Page » Articoli
Articolo del 1515742245
Autore: Fabio Ferraro
Categoria: tech



I nostri calcolatori e un pò tutto l’hardware del nostro mondo digitale sono costituiti da circuiti elettrici che governano la gestione dei nostri dati. Vi siete mai  chiesti come sono composti i circuiti dei vari dispositivi che usiamo quotidianamente? Inoltre anche la logica delle applicazioni da noi usate, ingloba le identiche regole presente in tantissimi circuiti integrati. Un´ altra domanda che ha contribuito a farmi scegliere una vita “da informatico” è stata: come si trasforma il segnale elettrico nelle operazioni che vengono eseguite?
In campo elettronico (precisamente in quello che si occupa di elettronica dei sistemi digitali) e informatico, una porta logica è un circuito in grado di simulare la "logica matematica" controllando in modo programmato i segnali elettrici. Nella progettazione si utilizzano una o più variabili booleane, che assumeranno secondo il contesto il valore di “alto o basso”, di “vero o falso” e di “1 o 0”.


Interessante quanto utile la possibilità di poter utilizzare graficamente la teoria degli insieme per spiegare il corretto funzionamento delle porte logiche.



Per esempio se vogliamo eseguire la seguente operazione (A OR B) AND C.



Oggi illustreremo come funzionano e come sono realizzate le porte logiche. Inoltre ne simuleremo il funzionamento tramite del codice sorgente realizzato in C++.



[  [1] 2  3  4  5     Successiva » ]
Pagine Totali: 7